bollino ceralaccato

Dal BLOG di Finanza Scientifica al nuovo BLOG di Financial Coaching

Per spunti, riflessioni, scenari complessi e pro-vocazioni sull'attualità finanziaria, con un approccio innovativo - scientifico - alla Finanza.

Il mio BLOG di Finanza Scientifica è ospitato dal 2007 su  Soldionline.it (ex Sapereinvestire.it).

Dal marzo 2012, ho aperto su ComplexLab.it  il nuovo  BLOG di "Financial Coaching" per aiutare Risparmiatori, Incìvestitori e Traders a scegliere consapevolmente e... a non farsi fregare.

Tutti i POST storici (già pubblicati su Soldionline.it) e recenti, tra i quali quelli che chiariscono l'innovativa  Analisi Fisica , sono ora visionabili in questo mio nuovo BLOG di "Financial Coaching" in ComplexLab.it con avanzate techiche di avviso automatico di commenti su POST di interersse.

Attendo tuoi commenti, contributi, idee  - Grazie !

Buona lettura!

Nicola Antonucci

nicola.antonucci@libero.it

 

archiviato sotto:
giacomo
giacomo :
04/05/2012 10:11

per guadagnare tanto ci vuole una guarra.
Poichè, fortunatamente, ciò non è possibile, si guadagna dalle situazioni di caos. Chi pilota, vuole mantenere e fino a quando, questa volatilità?
Buon lavoro

Redazione Complexlab
Redazione Complexlab :
05/05/2012 00:19

Commento molto pertinente Giacomo! Il fatto nuovo (nella storia dell'Umanità!) è che la complessità del sistema economico mondiale è tale che... è possibile mantenere una egemonia, garantendosi immensi guadagni, SENZA più bisogno di guerre, se non tattiche e limitate.
La complessità è tale che, per chi lo conosce molto bene, è possibile mantenere il sistema "sull'Orlo del Caos" e, pertanto, mantenere elevatissima la volatilità e, con essa (come hai perfettamente espresso, guadagnare molto. L'elevata vilatilità potrà (e SARA', secondo me) mantenuta costantemente elevata (sistemi economico-finanziario.politico) in permanente stato di caos (appunto, "sull'orlo del caos").
Ma noi, umili "remore", abbiamo modo di agganciarci a questi squali...
Ad maiora!
Nicola

I commenti sono stati disabilitati.
×